Cerca
liguria_interanational_marchio

Amministrazione trasparente

L’articolo 1 del Decreto indica, quale principio generale la trasparenza “intesa come accessibilità totale delle informazioni concernenti l’organizzazione e l’attività delle pubbliche amministrazioni, allo scopo di favorire forme diffuse di controllo sul perseguimento delle funzioni istituzionali e sull’utilizzo delle risorse pubbliche”.

 

Liguria International è impegnata nella riorganizzazione dei contenuti per adempiere gli obblighi di legge e rendere sempre più efficiente la comunicazione tra Ente e cittadini. La sezione è in continuo aggiornamento.

 

Approfondimenti: decreto legislativo n.33 del 14 marzo 2013

riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni (GU n.80 del 5-4-2013) entrata in vigore del provvedimento: 20 aprile 2013

In questa sezione sono presenti le disposizioni generali in materia di trasparenza, integrità e anticorruzione di Liguria Internationl s.p.c.a.

Riferimenti normativi su organizzazione e attività

i riferimenti normativi statali e regionali pubblicate nella banca dati Normattiva.it che regolano l’istituzione, l’organizzazione e le attività delle società controllate da PA

Atti amministrativi generali e codici
Non applicabile a Liguria International s.c.p.a

Statuti e leggi regionali

Codice disciplinare e codice di comportamento
Di seguito è possibile scaricare la versione del Codice Etico aggiornata ai principi del  decreto del Presidente della Repubblica n.62 del 16 aprile 2013 e alle linee ANAC di cui alla Delibera n. 177 del 19 febbraio 2021, adottata dal CDA

Le amministrazioni pubbliche e le società dalle stesse controllate, sono tenute ad adottare un Programma triennale per la trasparenza e l’integrità (PTTI), come sancito dall’articolo 10 del decreto legislativo 33/2013.

Il PTTI indica le iniziative previste per garantire un adeguato livello di trasparenza, legalità e lo sviluppo della cultura dell’integrità e, a tal fine, definisce le misure, i modi e le iniziative volti all’attuazione degli obblighi di pubblicazione previsti dalla normativa vigente, comprese le misure organizzative da adottare per assicurare la regolarità e la tempestività dei flussi informativi. Le misure del PTTI sono collegate con le misure e gli interventi previsti dal Piano triennale di prevenzione della corruzione (PTPC) di cui ne costituisce parte integrante e sostanziale.

In ottemperanza a quanto disposto dal decreto legislativo 33/2013 e delle indicazioni contenute nella Circolare n.1/2014 del Ministero della Pubblica Amministrazione e semplificazione, in questa sezione si pubblicano i dati oggetto della normativa.

Tenuto conto della recente Circolare n.1/2014 del Ministro per la pubblica amministrazione e la semplificazione, la Società si conforma a quanto previsto dall’articolo 47 del d.lgs 33/2013 ove alla stessa applicabile.

Attualmente non vi sono sanzioni amministrative.

Telefono : +39 – 010-8403.266

Pec: ligint@legalmail.it

  1. Responsabile Prevenzione Corruzione
    Dott. Alessandro Pittaluga
    respanticorrligint@liguriainternational.it
  2. Organo di Vigilanza
    Avv. Gian Luca Ballero Dalla Dea
    organismovigilanzaligint@liguriainternational.it
  3. Titolare Potere Sostitutivo
    Dott.ssa Erica Lombardo
    e.lombardo@liguriainternational.it

E’ possibile acquisire le informazioni pubblicate accedendo ai sottomenu 

Incarichi amministrativi di vertice – (Art. 14 e 15 D.Lgs. 33/2013): non esistono in società figure con qualifica di Direttore Generale 

Aggiornamento a marzo 2022

Si pubblicano i dati sulla dotazione organica della Società ai sensi dell’articolo 16 comma 1 del decreto legislativo 33/2013.

aggiornato al marzo 2022

Allo stato non sussistono incarichi extraistituzionali conferiti e autorizzati ai dipendenti da parte di Liguria International, da pubblicarsi ai sensi della normativa di riferimento

In questa sezione è possibile conoscere la procedura adottata da Liguria International per l’assunzione di nuovo personale.

L’art. 18 del d.lgs. 97/2016 ha modificato l’art. 19 del d.lgs. 33/2013 ribadendo la pubblicazione dei bandi di concorso per il reclutamento, a qualsiasi titolo, di personale presso l’amministrazione. In relazione ad ogni bando è stato introdotto l’obbligo di pubblicare anche “i criteri di valutazione della Commissione e delle tracce delle prove scritte”. Scopo della norma è quello di rendere trasparente il processo di valutazione della Commissione anche in relazione ad esigenze di tutela degli interessati. I criteri e le modalità di valutazione delle prove concorsuali, da definirsi ai sensi della normativa vigente, è opportuno siano pubblicati tempestivamente non appena disponibili. Le tracce delle prove scritte, invece, non possono che essere pubblicate dopo lo svolgimento delle prove. Si precisa che la pubblicazione dei bandi espletati, ai sensi dell’art. 8, co. 3, del d.lgs. 33/2013, deve rimanere rintracciabile sul sito per cinque anni, a partire dal primo gennaio dell’anno successivo a quello in cui occorre procedere alla pubblicazione.

REGOLAMENTO INTERNO PER L’ASSUNZIONE DEL PERSONALE 

AVVISO DI SELEZIONE DI N. 1 RISORSA CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO PER ESPERTO REALIZZAZIONE EVENTI E INIZIATIVE PROMOZIONALI

Avviso di selezione

Domanda di partecipazione

SCADUTI: 

AVVISO DI SELEZIONE DI N. 1 RISORSA CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO PER ESPERTO RELAZIONI INTERNAZIONALI, PROCESSI DI INTERNAZIONALIZZAZIONE ED ATTRAZIONE DI INVESTIMENTI ESTERI

Avviso di Selezione

Domanda di partecipazione

Esito

AVVISO DI SELEZIONE DI N. 1 RISORSA QUADRO SETTORE OPERATIVO 

Avviso di Selezione

Informativa privacy

Liguria International non ha adottato un sistema di misurazione performance e non eroga premi ai dipendenti.

Liguria International non ha adottato un sistema di misurazione performance e non eroga premi ai dipendenti.

Liguria International non ha adottato un sistema di misurazione performance e non eroga premi ai dipendenti.

Liguria International non ha adottato un sistema di misurazione performance e non eroga premi ai dipendenti.

Liguria International non ha adottato un sistema di misurazione performance e non eroga premi ai dipendenti.

Liguria International non ha adottato un sistema di misurazione performance e non eroga premi ai dipendenti.

Liguria International non ha adottato un sistema di misurazione performance e non eroga premi ai dipendenti.

In accordo con l Art. 22 D.Lgs. 33/2013, la società non detiene partecipazioni.

In accordo con l Art. 22 D.Lgs. 33/2013, la società non detiene partecipazioni

In accordo con l Art. 22 D.Lgs. 33/2013, la società non detiene partecipazioni

In accordo con l Art. 22 D.Lgs. 33/2013, la società non detiene partecipazioni

In accordo con l Art. 22 D.Lgs. 33/2013, la società non detiene partecipazioni

Procedimenti di autorizzazione e concessione:(Art. 1, comma 16, lettera a) L. 190/2012) :

La società non effettua procedimenti di autorizzazione e concessione.

Non vi sono dati e informazioni da pubblicare in questa sezione a norma del decreto legislativo n.33 del 2013.

Non vi sono dati e informazioni da pubblicare in questa sezione a norma del decreto legislativo n.33 del 2013.

Non vi sono dati e informazioni da pubblicare in questa sezione a norma del decreto legislativo n.33 del 2013.

Allo stato, Liguria International non gestisce in proprio bandi. E’ in corso la predisposizione di documenti “linee guida” per la gestione di dichiarazioni sostitutive e acquisizione d’ufficio dei dati.

Sezione in aggiornamento

Non vi sono dirigenti nella pianta organica della Società.

Ne consegue che non vi sono dati e informazioni da pubblicarsi a norma del decreto legislativo n.33 del 201

Avviso di selezione per affidamento servizio di gestione paghe e consulenza del lavoro e della previdenza della società

Avviso

Invito a formulare offerte per affidamento servizio di gestione paghe e consulenza del lavoro e della previdenza della società 

Avviso ( file.pdf)

Esito

Avviso di selezione per l’incarico di Revisore Legale 

Avviso

Esito

 Avviso di selezione per l’incarico di Revisore Legale 2023-2025 

 Avviso

Nessuna documentazione disponibile

In questa sezione sono pubblicate e aggiornate, in ottemperanza all’articolo 26 e 27 del decreto legislativo 33/2013 ove applicabile, le informazioni relative a sovvenzioni, contributi, sussidi, vantaggi economici.

°Denominazione BandoModalità BandoNominativo BeneficiarioP.IVA BeneficiarioAgevolazione concessaResponsabile
Procedimento
Ufficio competenteData concessioneAtto  
1Azione 3.4.1 “Progetti di promozione dell’export destinati a imprese e loro forme aggregate individuate su base territoriale o settoriale”SPORTELLOConfartigianato Imprese Liguria 95008350100 100.000,00 € Erica LombardoSettore Gestione Progetti 25/08/2020atto di concessione
2Azione 3.4.1 “Progetti di promozione dell’export destinati a imprese e loro forme aggregate individuate su base territoriale o settoriale”SPORTELLO Confindustria Liguria 80029950104100.000,00 €Erica LombardoSettore Gestione Progetti25/08/2020atto di concessione
3Azione 3.4.1 “Progetti di promozione dell’export destinati a imprese e loro forme aggregate individuate su base territoriale o settoriale”SPORTELLOUnione regionale Confcooperative Liguria 95007230105 25.750,05 €Alessandro PittalugaSettore Gestione Progetti 25/08/2020atto di concessione
4Azione 3.4.1 “Progetti di promozione dell’export destinati a imprese e loro forme aggregate individuate su base territoriale o settoriale”SPORTELLO Confcommercio Liguria8010083010075.222,94 €Alessandro PittalugaSettore Gestione Progetti 25/08/2020atto di concessione
5Azione 3.4.1 “Progetti di promozione dell’export destinati a imprese e loro forme aggregate individuate su base territoriale o settoriale”SPORTELLOLega ligure delle Cooperative e Mutue 80039110103 24.219,44 €Erica LombardoSettore Gestione Progetti 25/08/2020 atto di concessione
6Azione 3.4.1 “Progetti di promozione dell’export destinati a imprese e loro forme aggregate individuate su base territoriale o settoriale”SPORTELLOCNA Liguria80104440104100.000,00 €Erica LombardoSettore Gestione Progetti 25/08/2020atto di concessione
7Azione 3.4.1 “Progetti di promozione dell’export destinati a imprese e loro forme aggregate individuate su base territoriale o settoriale”SPORTELLO Network Liguria 3205070109 36.201,11 €Alessandro Pittaluga Settore Gestione Progetti 25/08/2020atto di concessione
8Azione 3.4.1 “Progetti di promozione dell’export destinati a imprese e loro forme aggregate individuate su base territoriale o settoriale”SPORTELLOConfcommercio Liguria (con Confesercenti Liguria)8010083010090.093,79 €Alessandro PittalugaSettore Gestione Progetti11/09/2020atto di concessione

 

PROVVEDIMENTI

In tale sezione vengono pubblicati i provvedimenti delle p.a. socie che fissano obiettivi specifici, annuali e pluriennali, sul complesso delle spese di funzionamento e i provvedimenti/contratti in cui le società in controllo pubblico garantiscono il concreto perseguimento degli obiettivi specifici, annuali e pluriennali, sul complesso delle spese di funzionamento, fissati dalle p.a. socie ai sensi degli art. 19, co 5, 6 e 7 d.lgs. 175/2016.

Allegati

Indirizzi alle società controllare anno 2023

Indirizzi alle società controllate anno 2022

Indirizzi alle società controllate anno 2021

Indirizzi alle società controllate anno 2020

DGR 293 del 4/05/2018 – Spese di Funzionamento

DGR 181 del 6/03/2020 integrazione DGR 293 del 2018 – Spese di Funzionamento

Aggiornamento a Gennaio 2023

La società non ha in titolarità beni immobili

Questa sezione non è applicabile, in quanto la società non ha in titolarità beni immobili

– in considerazione dei contenuti della determina ANAC 1134/2017 del 8/11/2017, la quale –in sostituzione della previgente determinazione n°8/2015- detta le nuove linee guida per l’attuazione della normativa in materia di prevenzione della corruzione e trasparenza da parte delle società e degli enti di  diritto privato controllati e partecipati dalle pubbliche amministrazioni e degli enti   pubblici economici (determina pubblicata nella Gazzetta Ufficiale Serie Generale n. 284 del 5 dicembre 2017), con cui l’Autorità ha precisato che «il nuovo co. 8-bis dell’art. 1 della l. 190/2012, nelle pubbliche amministrazioni, attribuisce agli  OIV la funzione di attestazione degli  obblighi  di  pubblicazione, di ricezione  delle segnalazioni  aventi ad oggetto i casi di mancato ritardato adempimento  agli obblighi  di pubblicazione da parte del RPCT, nonché il compito di verificare la coerenza tra gli obiettivi assegnati, gli  atti di programmazione  strategico-gestionale e di performance e quelli connessi all’anticorruzione e alla trasparenza e il potere di richiedere informazioni  al RPCT ed effettuare audizioni di dipendenti. La definizione dei nuovi compiti  di  controllo degli OIV  nel sistema di prevenzione della corruzione e  della trasparenza induce a ritenere che, anche nelle società, occorra individuare il soggetto più idoneo allo svolgimento delle medesime funzioni. A tal fine, ad avviso dell’Autorità, ogni società attribuisce, sulla base di proprie valutazioni di tipo organizzativo, tali compiti all’organo interno  di controllo reputato più idoneo ovvero all’Organismo di Vigilanza  (OdV)  (o ad altro organo a cui siano eventualmente attribuite le relative funzioni), i cui riferimenti devono essere indicati chiaramente nel sito web all’interno della sezione “Società Trasparente”»;

– vista altresì la deliberazione ANAC 141 del 21 febbraio 2018, la quale al § 1.2 rubricato “Enti pubblici economici, società e enti di diritto privato in controllo pubblico” statuisce che «sono tenuti all’attestazione sull’assolvimento degli obblighi di pubblicazione al 31 marzo 2018 gli OIV, o gli organismi o i soggetti individuati per lo svolgimento delle medesime funzioni attribuite agli OIV, istituiti nelle società e negli enti indicati all’art. 2bis, co. 2, del d.lgs. 33/2013 ovvero: a) enti pubblici economici; b) società in controllo pubblico, con l’esclusione di quelle quotate; c) associazioni, fondazioni e enti di diritto privato comunque denominati (…) Si tratta degli enti e delle società ai quali l’Autorità ha fornito indicazioni sull’attuazione della normativa con la determinazione n. 1134/2017. Nella determinazione sono stati indicati gli obblighi di pubblicazione che gli enti/società suddetti sono tenuti ad osservare, tenuto conto dei necessari adeguamenti in applicazione del criterio di compatibilità. Ai fini della predisposizione dell’attestazione, da rendere secondo il modello «Documento di attestazione» fornito con l’Allegato 1.2 alla presente delibera, gli OIV, o gli altri organismi con funzioni analoghe, si possono avvalere della collaborazione del RPCT il quale, ai sensi dell’art. 43, co. 1, del d.lgs. 33/2013, “svolge stabilmente un’attività di controllo sull’adempimento da parte dell’amministrazione degli obblighi di pubblicazione previsti dalla normativa vigente, assicurando la completezza, la chiarezza e l’aggiornamento delle informazioni pubblicate”, segnalando anche agli OIV “i casi di mancato o ritardato adempimento degli obblighi di pubblicazione”»;

– vista la disponibilità manifestata dal nominato Organismo di Vigilanza ad assumere la funzione di O.I.V., quale attività ricompresa nell’incarico di OdV;

il CDA con delibera del 27.3.2018 ha provveduto a nominare quale O.I.V. della Società Liguria International Scpa l’Organismo di Vigilanza Monocratico, in persona dell’avv. Gian Luca Ballero Dalla Dea, affinché assolva agli obblighi di legge a carico della Società sopra menzionati, vale a dire la redazione della attestazione, completa di griglia di rilevazione e scheda di sintesi al 31 marzo 2018, da pubblicarsi a cura di RPCT entro il 30 aprile 2018;

Provvedimento di rinnovo

Il Consiglio di Amministrazione di Liguria International nella seduta del 31 marzo 2023 ha deliberato il rinnovo della nomina dell’Organismo di Vigilanza Monocratico e dell’Organismo Indipendente di Valutazione, in persona dell’avv. Gianluca Ballero Dalla Dea.

Aggiornato ad Aprile 2023

In questo spazio verranno pubblicati, unitamente agli atti a cui si riferiscono, i rilievi non recepiti degli organi di controllo interno, degli organi di revisione amministrativa e contabile, tutti i rilievi ancorchè recepiti dalla Corte dei Conti, riguardanti l’organizzazione e l’attività dell’amministrazione o dei singoli uffici.

Atti degli Organismi indipendenti di valutazione, nuclei di valutazione o altri organismi con funzioni analoghe

  • Organo di controllo che svolge le funzioni di OIV

Il Consiglio di Amministrazione di Liguria International nella seduta del 25 gennaio 2022 ha deliberato la nomina dell’Organismo di Vigilanza Monocratico e dell’Organismo Indipendente di Valutazione, l’avv. Gianluca Ballero Dalla Dea.

  • Attestazione dell’OIV o di altra struttura analoga nell’assolvimento degli obblighi di pubblicazione

Anno 2023

Griglia di monitoraggio al 30/11/2023

Griglia di rilevazione al 30/06/2023

Anno 2022

Griglia monitoraggio al 31/10/2022

Griglia di rilevazione al 31/05/2022
Scheda di sintesi sulla rilevazione OIV
Documento di attestazione

Anno 2021
Griglia di rilevazione al 31/05/2021
Scheda di sintesi sulla rilevazione OIV
Documento di attestazione

Anno 2020
Griglia di rilevazione al 30/06/2020
Scheda di sintesi sulla rilevazione OIV
Documento di attestazione

Anno 2019
Griglia di rilevazione al 31/03/2019
Scheda di sintesi sulla rilevazione OIV
Documento di attestazione

Anno 2018
Griglia di rilevazione al 31/03/2018
Scheda di sintesi sulla rilevazione OIV
Documento di attestazione

 

Aggiornamento giugno 2023

Non sono pervenuti rilievi della Corte dei conti, riguardanti l’organizzazione e l’attività dell’amministrazione o di singoli uffici (art. 31, d.lgs. n. 33/2013).

(Art. 1, comma 15 L. 190/2012)

La Società non è titolare di servizi oggetto di pubblicazione a norma del d. lgs. 33/2013 e dell’art. 10 comma 5.

Ne consegue che non vi sono dati e informazioni da pubblicarsi

– la notizia del ricorso in giudizio proposto dai titolari di interessi giuridicamente rilevanti ed omogenei nei confronti delle amministrazioni e dei concessionari di servizio pubblico al fine di ripristinare il corretto svolgimento della funzione o la corretta erogazione di un servizio

– la sentenza di definizione del giudizio

– le misure adottate in ottemperanza alla sentenza

Allo stato non sono stati presentati ricorsi nei confronti della Società.

Non applicabile alla società

Non applicabile alla società

1° trim 23 gg. 14,69

4° trim 22 gg.  105,11

3° trim  22 gg. 135,54

2° trim  22 gg.   31,74

1° trim. 22 gg.   31,50

anno 2021 gg.   33,98

anno 2020 gg.   34,50

anno 2019 gg.   33,65

anno 2018 gg.   48,33

anno 2017 gg.   58,53

odice IBAN: IT 70Z06175014000000G212680

DATI PER FATTURAZIONE ELETTRONICA

Ragione Sociale:  Liguria International S.c.p.a.

Sede Legale: Via Peschiera, 16 16122 Genova

Sede Operativa: Piazza Dante,8/9 16121 Genova

Partita IVA: 01307600997

Codice Fiscale: 01307600997

Indirizzo PEC per fatturazione elettronica: ligint@legalmail.it

Codice Destinatario SDI: 0000000

Ne consegue che non vi sono dati e informazioni da pubblicarsi a norma del decreto legislativo n.33 del 2013.

Ne consegue che non vi sono dati e informazioni da pubblicarsi a norma del decreto legislativo n.33 del 2013

Ne consegue che non vi sono dati e informazioni da pubblicarsi a norma del decreto legislativo n.33 del 2013.

Non vi sono dati e informazioni da pubblicarsi a norma del decreto legislativo n.33 del 2013.

Aggiornamento a Settembre 2022

Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza

Il Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza è il Dott. Alessandro Pittaluga ( recapiti: mail respanticorrligint@liguriainternational.it; tel.: 010 8403361), nominato con Deibera del Consiglio di Amministrazione del 28/01/2021.

Le funzioni in capo all’ RPCT sono definite, oltre che dalla L. n. 190/2012, nella Delibera ANAC n. 840 del 2 ottobre 2018 e nell’Allegato 2 all’aggiornamento 2018 del Piano Nazionale Anticorruzione, approvato con Delibera ANAC n. 1074 del 21 novembre 2018.

Il piano unificato aggiornato è pubblicato, come da normativa, alla pagina Piano Triennale per la prevenzione della Corruzione e della Trasparenza 

Relazione del responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza

Accesso Civico semplice

L’accesso civico, a differenza del diritto di accesso di cui alla legge 241 del 1990, costituisce l’esercizio del diritto di accesso senza obbligo di motivazione ad atti che in forza di disposizioni di legge o di regolamento debbono essere obbligatoriamente pubblicati e costituisce un diritto considerato livello essenziale delle prestazioni concernenti i diritti civili e sociali, sempre mantenendo l’equilibrio con la tutela di altri interessi costituzionalmente protetti (quali, ad esempio, la tutela dei dati personali sensibili o giudiziari).

Accesso Civico generalizzato

Il diritto all’accesso civico generalizzato riguarda invece la possibilità di accedere a dati, documenti e informazioni detenuti dalle pubbliche amministrazioni ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione obbligatoria previsti dal d. lgs. n. 33/2013. La legittimazione a esercitare il diritto è riconosciuta a chiunque, a prescindere da un particolare requisito di qualificazione.

Le richieste di accesso civico semplice e accesso civico generalizzato ai sensi del D. Lgs. 33/2013 possono essere inoltrate tramite e – mail  alla seguente casella di Posta Elettronica: respanticorrligint@liguriainternational.it  gestita dal Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza, dott. Alessandro Pittaluga, utlizzando la presente modulistica

REGISTRO DEGLI ACCESSI

La società negli anni dal 2015 al 2021 non ha mai ricevuto richieste di accesso agli atti

La Società non rientra nell’ambito soggettivo di applicazione di tale sezione e non risultano pertanto presenti dati o informazioni da pubblicarsi ai sensi del D. Lgs. n. 33/2013

SEGNALAZIONE ILLECITI WHISTLEBLOWING

Disciplina in vigore dal 15 luglio 2023

Ai sensi del decreto legislativo n. 24/2023, è possibile segnalare alla Società violazioni che ledono l’interesse pubblico o l’integrità della Società stessa, di cui il segnalante sia venuto a conoscenza nel contesto lavorativo.

1. FONTE NORMATIVA E NATURA DELL’ISTITUTO La legge 190/2012 e s.m.i ha inserito la disposizione, rubricata “tutela del dipendente pubblico che segnala illeciti”, in virtù della quale è stata introdotta nel nostro ordinamento una misura finalizzata a favorire l’emersione di fattispecie di illecito, nota nei paesi anglosassoni come whistleblowing. Con l’espressione whistleblower si fa riferimento al dipendente che segnala violazioni o irregolarità commesse ai danni dell’interesse pubblico agli organi legittimati ad intervenire. La segnalazione (cd. whistleblowing), in tale ottica, è un atto di manifestazione di senso civico, attraverso cui il whistleblower (ovvero colui che effettua la segnalazione) contribuisce all’emersione e alla prevenzione di rischi e situazioni pregiudizievoli per l’azienda di appartenenza e, di riflesso, per l’interesse pubblico collettivo integrando il Codice Etico e di Condotta. Il whistleblowing è la procedura volta a incentivare le segnalazioni e a tutelare, proprio in ragione della sua funzione sociale, il segnalante. Da ultimo è intervenuto il D.Lgs 24/2023, il quale ha introdotto rilevanti modifiche alla disciplina del whistleblowing, il che giustifica la revisione della presente procedura.

procedura segnalazione illeciti aggiornamento 2023

Liguria International ha aderito al progetto WhistleblowingPA di Transparency International Italia e di Whistleblowing Solutions e ha adottato la piattaforma informatica prevista per adempiere agli obblighi normativi  di cui al disposto della L. n. 179/2017 e delle Linee Guida Anac aggiornate al 2021 in materia di tutela degli autori di segnalazioni di reati o irregolarità di cui siano venuti a conoscenza in ragione di un rapporto di lavoro, ai sensi dell’art. 54-bis, del d.lgs. 165/2001 (c.d. whistleblowing).

Le caratteristiche di questa modalità di segnalazione sono le seguenti:

  • la segnalazione può essere fatta dai dipendenti di Liguria International e dai dipendenti e collaboratori delle imprese fornitrici della stessa;
  • il segnalante non può essere sanzionato, demansionato, licenziato, trasferito o sottoposto ad altra misura organizzativa avente effetti negativi, diretti o indiretti, sulle condizioni di lavoro determinata dalla segnalazione di condotte illecite di cui è venuto a conoscenza in ragione del proprio rapporto di lavoro;
  • le tutele del segnalante non sono garantite nei casi in cui sia accertata la responsabilità penale del segnalante per i reati di calunnia o diffamazione;
  • la segnalazione viene fatta attraverso la compilazione di un questionario e può essere inviata in forma anonima. Se anonima, sarà presa in carico solo se adeguatamente circostanziata.
  • la segnalazione viene ricevuta dal Responsabile per la Prevenzione della Corruzione e Trasparenza (RPCT) e da lui gestita mantenendo il dovere di confidenzialità nei confronti del segnalante. La segnalazione viene ricevuta anche  dall’ODV
  • nel momento dell’invio della segnalazione, il segnalante riceve un codice numerico di 16 cifre che deve conservare per poter accedere nuovamente alla segnalazione, verificare la risposta dell’RPCT e dialogare rispondendo a richieste di chiarimenti o approfondimenti
  • la segnalazione può essere fatta da qualsiasi dispositivo digitale (pc, tablet, smartphone) sia dall’interno dell’ente che dal suo esterno. La tutela dell’anonimato è garantita in ogni circostanza.

Le segnalazioni possono essere inviate all’indirizzo web: https://liguriainternational.whistleblowing.it/#/

Policy di gestione delle segnalazione di illeciti e irregolarità

modello di segnalazione alternativo all’utilizzo della piattaforma informatica

informativa privacy whistleblowing

Skip to content